via Flaminia “militare” Segmento 1 da FIESOLE a TREBBIO

In questa esposizione della via Flaminia “militare” ci proponiamo di percorrere insieme solo l’attraversamento degli Appennini da Fiesole a Bologna.

Un’ulteriore studio (*) dei due ricercatori – Cesare Agostini e Franco Santi – propone un tracciato di collegamento fra Fiesole e la più antica Via Cassia “vetus” in località Castel Sofia nel Comune di Pelago.

Seguiamo quindi l’attuale strada da Fiesole a Bivigliano via Montereggi, Torre di Buiano lasciando a destra il bivio per Monte Senario (**).

Questo tronco di strada moderna viene citato nella documentazione storica come un’antica strada di attraversamento del territorio a Nord di Fiesole.

Il suo tracciato segue dolcemente le sinuosità del terreno elevandosi regolarmente per una decina di kilometri. Verosimilmente la strada potrebbe essere stata costruita sull’antico tracciato romano che ritroviamo come sentiero escursionistico in località Casale Le Croci (ove ora esiste un bacino artificiale).

Dal Casale Le Croci si segue un sentiero in leggera salita che passa per il Podere Capanne fino ad incrociare la strada per Bivigliano. Un cippo del 1234 ricorda il passaggio di 7 nobili fiorentini fondatori del Convento del Monte Senario.

La strada romana prosegue nei campi verso la chiesa di San Romolo a Bivigliano. Di qui si identifica in un sentiero in direzione della Badia Buon Sollazzo per poi scendere al torrente Carza che attraversa in località Tagliaferro. Lungo questo percorso sono stati trovati evidenti segni di un’antica fornace nei campi del Casale Briano.

Superato il torrente Carza si può seguire il tracciato su viabilità locale fino al Castello di Trebbio.

——————–

(*) Vedi “A01 – La strada Flaminia Militare del 187 a.C. – Nuove ricerche e rinvenimenti” in Bibliografia strada

(**) Il Convento del Monte Senario merita una visita.